Castorano

Sisma, Gener(y)Action a Montefortino

Dopo Falerone, Amandola, Servigliano, Smerillo e Montefalcone Appennino, a fine mese il progetto Gener(Y)Action, realizzato dalla Provincia di Fermo con l'Anci per calare gli under 35 colpiti dal terremoto nella realtà della ricostruzione, farà tappa a Montefortino. Al centro dell'attenzione di studenti degli istituti superiori - e di persone dai 16 ai 35 anni residenti nei 17 Comuni fermani del cratere - ci sarà il recupero del Santuario della Madonna dell'Ambro, finanziato dalla Carifermo e avviato lo scorso inverno. Il santuario, osserva la presidente della Provincia Moira Canigola, "rappresenta la nostra storia sia da un punto di vista spirituale che culturale e architettonico, ed è diventato uno dei simboli di un terremoto che ha lasciato profonde ferite". Il 28 settembre si terrà un workshop con il presidente di Carifermo Amedeo Grilli (intervento sul tema "Ripartire l'epicentro"), con l'architetto Giulia Alessandrini e l'ingegnere Diego Damen che parleranno del progetto di recupero.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie